Tari seconda casa, su quale numero di occupanti si calcola?

Come precisato dal governo lo scorso dicembre 2017, in risposta a un’interpellanza parlamentare e richiamando la sentenza 8383/2013 della Cassazione, il criterio di calcolo della tassa sui rifiuti (Tari) per le utenze non stabilmente attive basato convenzionalmente sul numero di componenti del nucleo familiare in proporzione alla superficie dell’immobile deve essere presuntivo e non assoluto. Spetta dunque al contribuente la possibilità di dichiarare l’effettivo numero di componenti del proprio nucleo familiare. Leggi tutto “Tari seconda casa, su quale numero di occupanti si calcola?”

Balconi aggettanti e tenda da sole

Con l’arrivo della primavera, ancor più, dell’estate, on è raro che in un edificio uno o più condomini progettino di installare, a copertura dei loro rispettivi poggioli, una tenda da sole da aggiungere alla soletta del balcone aggettante sovrastante. Il che pone l’interrogativo se il proprietario di tale balcone debba prestare il suo consenso. Leggi tutto “Balconi aggettanti e tenda da sole”

La prescrizione per le bollette scende a 2 anni

L’incubo delle maxi bollette della luce è destinato a finire. Come stabilito dall’ultima Legge di stabilità, l’Arera, ovvero l’autorità di settore , ha infatti dato l’ok a una delibera per cui le associazioni di consumatori si sono a lungo battute: la prescrizione per le bollette della luce scende da cinque a due anni. Leggi tutto “La prescrizione per le bollette scende a 2 anni”

Riconsegna immobile

“Il conduttore che deduca il proprio diritto alla risoluzione anticipata del rapporto e riconsegni l’immobile al locatore, il quale accetti la consegna con riserva (facendo espressa riserva di azione per i diritti ancora nascenti dal contratto), non è liberato ai sensi dell’art. 1216 cod. civ. dall’obbligo del pagamento dei canoni ancora non maturati, ed il successivo accertamento della insussistenza del diritto di recesso comporta che il conduttore medesimo è tenuto al pagamento dei canoni fino alla scadenza del contratto”
Principio stabilito dalla Cassazione nella sentenza n.14268/’17, inedita.